AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE IN USO EX ART. 48, COMMA 3, LETT. C), DEL D.LGS. 159/2011, DI UN COMPLESSO IMMOBILIARE CONFISCATO ALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA, SITO IN C.DA CIOMMI 41/43

Il Comune di Castel Frentano, in conformità al principio di concorrenza, nonché ai principi di trasparenza, adeguata pubblicità e parità di trattamento previsti dall’art. 48, comma 3, lettera c) del Decreto Legislativo n. 159 del 06/09/2011 e ss.mm.ii, intende assegnare, in concessione d’uso a titolo gratuito, un complesso immobiliare, ubicato in C.da Ciommi 41/43, confiscato in via definitiva alla criminalità organizzata e trasferito al patrimonio indisponibile del Comune stesso.

Fermo restando il requisito della mancanza dello scopo di lucro, sulla base dell’art. 48, comma 3, lettera c), del Codice Antimafia, in lettura coordinata con l’art. 4 del D.Lgs. n. 117/2017 (Codice del Terzo Settore), la platea dei Soggetti ammessi a partecipare ricomprende:

  • le organizzazioni di volontariato
  • le associazioni di promozione sociale
  • gli enti filantropici
  • le cooperative sociali
  • le reti associative
  • le società di mutuo soccorso
  • le associazioni
  • le fondazioni
  • gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento, in via esclusiva o principale, di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi
  • comunità, anche giovanili
  • enti, associazioni maggiormente rappresentative degli enti locali
  • comunità terapeutiche e centri di recupero e cura di tossicodipendenti di cui al testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309
  • associazioni di protezione ambientale riconosciute ai sensi dell’articolo 13 della legge 8 luglio 1986, n. 349, e successive modificazioni
  • altre tipologie di cooperative purché a mutualità prevalente, fermo restando il requisito della mancanza dello scopo di lucro
  • operatori dell’agricoltura sociale riconosciuti ai sensi delle disposizioni vigenti nonché agli Enti parco nazionali e regionali

I soggetti sopraindicati possono partecipare singolarmente o anche in forma di Associazione temporanea di scopo (ATS)/Raggruppamento di Enti.

La scadenza per la presentazione della proposta progettuale, secondo le modalità di cui all’avviso allegato, è fissata per le ore 14.00 del 26 aprile 2024.

Per maggiori informazioni, consultare la documentazione allegata.