Emergenza Coronavirus: il treno della solidarità a Castel Frentano

Solidarietà Castel Frentano

Negli ultimi due mesi, alla luce dell’emergenza nazionale che si è venuta a generare a causa del Covid-19, molte sono state le manifestazioni di solidarietà nel nostro Comune.

Ho avuto modo di riscontrare personalmente che un’intera “catena umana”, in assoluto anonimato, ha fornito il proprio contributo a favore di chi combatte in prima linea: operatori sanitari, forze dell’ordine, volontari della protezione civile.
Il grande cuore dei castellini, però, ha manifestato la solidarietà anche nei confronti di quelle famiglie che, a seguito di questa pandemia, hanno perso il lavoro, di quelle che sono costrette a rimanere a casa, in isolamento fiduciario domiciliare, di quei pazienti risultati positivi al coronavirus e che stanno combattendo in ospedale.

Questo mondo, fatto di persone, associazioni, cooperative, movimenti, Caritas, Croce rossa, farmacia, esercizi commerciali, aziende, Istituto comprensivo, si sta prodigando per il “prossimo” in silenzio senza nessuna foto e/o selfie, senza post su Facebook, senza mania di protagonismo, senza la ricerca a tutti i costi “di spazi pubblicitari”.

Se mai ne avessi avuto necessità di conferma, ho constatato che, fortunatamente, c’è una comunità sommersa, “in ombra”, che dona risorse economiche (anche diverse migliaia di euro), generi di prima necessità, provviste alimentari, mascherine, ma anche il proprio tempo, i propri sacrifici, la propria passione, la propria dedizione, per i più sfortunati che rischiano di non farcela.

Esprimo il mio ringraziamento, più personale e più intimo, a coloro che applicando alla lettera, il motto “La mano destra non deve sapere ciò che fa quella sinistra”, mi stanno insegnando, giorno dopo giorno, che la vera catena di solidarietà è quella che senza “secondi fini”, dona tutto se stesso, senza chiedere nulla in cambio, sapendo seminare il vero frutto dell’amore.

Questa Amministrazione comunale, da sempre pronta ad essere al loro fianco, li sta coordinando, nella consapevolezza che la coscienza di ognuno di noi saprà ben indirizzare tutte queste forze positive, verso il BENE COMUNE.

Il Sindaco
​​​​​​Gabriele D’Angelo

Menu